EDITORIALE - L’IMPORTANZA DI SENTIRSI NORMALI IN UN PAESE CHE NORMALE NON E’!

Si sente sempre più spesso parlare di come la globalizzazione stia cambiando il mondo e di come si stanno spostando gli equilibri economici . La vecchia Europa non sarà mai più la stessa e sicuramente anche l’Italia che ne fa parte, subirà la stessa sorte.
Come si fa quindi a stare al passo con i tempi e ad adeguarsi ai suoi cambiamenti?
Certo, per una azienda come la nostra che si occupi di logistica, spedizioni o che si occupi di assistenza ad una nave petroliera oppure ad uno yacht di lusso, è importante viaggiare, vivere gli altri paesi e confrontarsi con i loro problemi, per poter poi far fronte a chi ci richiede un determinato servizio, con una soluzione con il minore margine di rischio. Inoltre, per fare ciò, è anche importante avere ottimi corrispondenti in quasi tutti i paesi del mondo.
Ma non basta. Noi che Viviamo ed operiamo in Italia, un paese nel bene e nel male che non è normale per molti punti di vista, ci siamo convinti di poter fare la nostra parte ed essere partecipi ai cambiamenti nel modo più semplice, cercando di essere normali.
Banale direte voi …. dipende.
Molto spesso, specialmente viaggiando all’estero, abbiamo avuto la sensazione che ci sia una idea distorta del nostro paese, forse per colpa nostra che non sappiamo “venderlo” ,sempre più spesso per colpa dei nostri politici che non sanno cosa dicono, oppure di persone che, prese dal panico, o dalla sempre facile cultura dell’inventare per fare credere ciò che non è, rendono il mercato italiano difficile da capire o, ancora peggio, difficile di cui fidarsi.
Eppure abbiamo ottime competenze, aziende, uomini e donne ed idee che, in Italia e all’estero, hanno fatto la loro fortuna e la nostra fortuna. Basta veramente qualche “chiacchiera” di persone poco serie a creare tanta confusione? Forse no, in ogni caso in qualche modo bisogna cominciare a difendersi da questi sistemi di fare marketing.
Noi siamo una azienda di servizi, cerchiamo di gestire il nostro lavoro al meglio in modo chiaro aggiornandoci continuamente. Non diciamo che un container può arrivare prima del previsto se questo non è possibile, non diciamo ad uno chef che riceverà aragoste fresche se queste non lo sono, e soprattutto non diciamo che in quella città abbiamo nostri uffici e nostro personale se questo non è vero, ed è questo che speriamo i nostri clienti capiscano.
Non ci inventiamo niente, tutto ciò che abbiamo fatto è reale e verificabile in qualsiasi momento, tutto quello che faremo lo sarà allo stesso modo. La chiarezza e il rapporto semplice e diretto che si fonda sulla fiducia reciproca, deve essere il fondamentale passo per la costruzione di un durativo rapporto lavorativo che ci permetta di stare al passo con i cambiamenti di un mondo che cambia.


San Giorgio Srl sbarca sotto la Lanterna - L’agenzia marittima e casa di spedizioni veneziana inaugura un proprio ufficio a Genova e mette nel ‘mirino’ nuovi business a partire dalle crociere

 

Genova - L’apertura di un nuovo ufficio genovese è un ritorno alle origini per San Giorgio Shipping, agenzia marittima con sede a Venezia fondata una decina di anni fa da Nicola Ruello, nato e cresciuto sotto la Lanterna prima di imbarcarsi per 12 anni e poi scendere nuovamente a terra e intraprendere la carriera di agente marittimo.

“Dopo diverse esperienza in varie società del settore shipping, nel 2006 ho deciso di diventare imprenditore costituendo a Venezia la San Giorgio Shipping, che oggi si occupa sia di agenzia marittima che di spedizioni internazionali”. La crescita è rapida, e dopo il quartier generale veneto vengono inaugurate sedi a Ravenna e, lo scorso anno, nell’aeroporto di Venezia Tessera, da cui viene gestito il nuovo business delle spedizioni aeree. Fino ad arrivare all’apertura, nei mesi scorsi, del nuovo ufficio genovese: “In realtà eravamo già presenti con una quota del 25% nella società San Giorgio Shipping Services di Bogliasco (Genova), ma per divergenze inconciliabili con gli altri soci abbiamo deciso di andare per la nostra strada, pur detenendo ancora questa partecipazione”.

Stabilito quindi il presidio alle spalle del Porto Antico di Genova, Ruello delinea gli obbiettivi di questa nuova avventura: “Siamo già pienamente operativi sia come agenzia marittima che come spedizionieri. Abbiamo numerosi progetti e puntiamo a realizzare un corridoio tra Adriatico e Tirreno”. L’ottimismo, per l’agente marittimo genovese, è una componente essenziale del business: “Siamo cresciuti costantemente negli ultimi 10 anni e nonostante la crisi abbiamo sempre reinvestito in azienda il 50% degli utili, senza mai ricorrere a finanziamenti bancari. Date queste premesse, sono certo che con un miglioramento generalizzato del mercato non potremo che fare ancora meglio”.

San Giorgio Shipping opera come spedizioniere internazionale in ambito marittimo, aereo e terrestre, mentre come agenzia rappresenta armatori di svariati settori, “rinfuse liquide e secche, chimico, general cargo e container, ma anche grandi yacht, segmento in crescita”. La diversificazione dei comparti merceologici è un elemento chiave, che ha consentito alla società basata a Venezia di ottenere il meglio da contesti non sempre facili, a partire da quello petrolifero: “Puntiamo molto sul Golfo, dove abbiamo un ufficio di rappresentanza a Riad e siamo agenti di diverse compagnie marittime. Il crollo del prezzo del greggio non aiuta – ammette Ruello – ma devo dire che i volumi di traffico comunque stanno reggendo bene”. Per quanto riguarda invece il dry bulk, “dopo un inizio di anno positivo ora la crisi si fa sentire, ma compensiamo con altri filoni di business, come per esempio i container che vanno molto bene”. Ma la ramificazione delle attività di San Giorgio Shipping non si ferma: “Stiamo studiando un possibile ingresso nelle crociere, dove per il momento ancora non operiamo. Le prospettive sono buone e siamo in trattativa con alcuni potenziali clienti”.

D’altra parte, secondo Ruello, se non si rischia non arrivano neanche le soddisfazioni. “Così è stato per il cargo aereo” ricorda l’imprenditore genovese. “Quando ci si è presentata l’occasione abbiamo deciso di investire nel nuovo ufficio di Tessera, e abbiamo vinto la scommessa. I riscontri per il primo anno di attività come spedizionieri aerei sono davvero molto buoni, e ora siamo anche certificati IATA”.

Un business che San Giorgio Shipping vorrebbe portare anche sotto la Lanterna, “se l’aeroporto Cristoforo Colombo si dimostrerà adeguato a livello di infrastrutture e servizi. Stiamo seriamente valutando questa possibilità perché la richiesta da parte dei clienti non manca. Se non si potrà volare su Genova, utilizzeremo Malpensa come hub per coprire poi l’ultimo tratto delle spedizioni via camion”.

Progetti ambizioni che poggiano su basi solide. L’azienda guidata da Ruello (certificata ISO 9001-2008) impiega in totale 11 addetti e nel 2015 ha visto crescere del 7% le attività di agenzia marittima, del 13% le spedizioni via container e del 5% quelle via camion, ottenendo ottimi risultati nel cargo aereo nel primo anno di attività.

“Siamo soddisfatti e puntiamo a crescere ancora, senza dimenticare che non si vive di solo lavoro, motivo per cui abbiamo deciso di sponsorizzare di una squadra di calcio che milita in Promozione: ci divertiamo e diamo anche il nostro piccolo contributo sociale”.

 

Francesco Bottino


Monaco Yacht Show 2014

One of the most important yacht event with over 400 super-yachts & mega-yachts from 25 to 100 metres long, in the glamorous setting of Monaco-Monte Carlo. 

500 world leading luxury yachting companies: super-yacht builders, brokerage houses, yacht designers, nautical suppliers, refit shipyards, tenders or yachting federations and associations.

With an average attendance of 34,000 professional visitors. SAN GIORGIO S.R.L. has been there with collaboration of its best exponents on 25 Sept, showing their services as yacht agency.

 

2012: Un anno discreto in un mercato difficile

Ci vuole coraggio ad andare avanti al giorno d’oggi mercato del lavoro, coraggio e fantasia. Ed è  quello che nel nostro piccolo cerchiamo di fare quotidianamente, darci coraggio e cercare di migliorarsi sempre, con fantasia. Per questo oggi pubblichiamo questo piccolo foglio informativo, che potrebbe essere l’unico, o l’inizio di una nuova idea.

L’informazione, piccola o  grande che sia, è sempre un veicolo di crescita e conoscenza, ma anche un modo concreto di dire chi siamo e che cosa facciamo e chi sono e cosa fanno gli altri con cui abbiamo rapporti di lavoro (che spesso poi si sono tramutati in rapporti di amicizia o viceversa), cosa fanno e cosa pensano in ogni parte del mondo essi si trovino.

Chi siamo? Siamo una agenzia marittima e casa di spedizioni Internazionali attiva in Italia e con una rete di corrispondenti in ogni parte del mondo. Un mondo a cui guardiamo con sempre maggiore interesse, nel suo cambiare e aprirsi e darci quindi opportunità di nuove conoscenze e nuovi mercati.

Abbiamo aperto nuove contatti con il mondo arabo ma guardiamo anche con interesse a paesi emergenti come il sud africa, tutto questo nella speranza che in Italia la classe politica trovi il coraggio la forza e la volontà di cambiare le cose perché siamo vicini ad un baratro che difficilmente si può superare con i soliti pagliativi e il mantenimento di questa burocrazia.

Siamo consapevoli che la crisi sia globale in Europa , ma altrettanto certi che noi, come la gente comune e altre centinaia di piccole aziende, le nostra parte la stiamo facendo, come sempre!

Nicola Ruello
Presidente San Giorgio S.r.l.

New San Giorgio forwarding office established in Riyadh (K.S.A.)

The establishment of San Giorgio S.r.l. is an exciting development for the growing of Riyadh The company, established by Mr Taha Siraj is active as a logistic and forwarding agency. San Giorgio S.r.l. may move into active shipping business in the opportunity presents itself. Our business community wishes Mr Taha Siraj all the best for a long and exciting future e-mai: riyad@sangiorgioshipping.it

Cosa Crociere/San Giorgio - Una nuova stagione insieme

Quest'anno la Costa Crociere e la San Giorgio s.r.l. iniziano una nuova stagione per la spedizione di container reefer e dry da mandare in tutto il mondo per le sue navi da crociera.

Ci sono state assegnate le seguenti destinazioni:

  • Melbourne
  • Sydney
  • Adelaide
  • Fremantle
  • Port Louis
  • Aquaba

Questo è reso possibile dalla serietà e professionalità con cui la nostra azienda opera nel settore.

Ringraziamo la Costa Logistics per la fiducia che continuano a riporre in noi.

San Giorgio s.r.l. support the project "Piero's land"

Si è svolta Sabato 19 novembre 2011 presso la Sala Convegni di Ca’ dei Carraresi a Treviso, la presentazione del Calendario Novaglass 2012 e la premiazione dei Vincitori della Borsa di Studio “Novaglass Master 2011”.

L’evento che ha visto la prestigiosa sede espositiva gremita, è stato aperto con la Premiazione dei Vincitori del Master 2011. I titolari Novaglass Luca De Leo e Stefano Pantaleoni hanno illustrato il Progetto Borsa di Studio, giunto all’8a Edizione, che prevede l’assegnazione di 6 Borse di Studio del valore di 1.500 Euro cadauna a studenti Universitari che si siano particolarmente distinti.

L’azienda Trevigiana, grazie al rapporto instaurato con l’Università di Venezia I.U.A.V. ha premiato i 3 migliori progetti presentati dagli studenti della facoltà di Architettura Veneziana, accompagnati per l’occasione dalla Prof.ssa Tatano e dal Prof. Rossetti della Commissione Giudicante.

Le 3 Borse di Studio sono state assegnate a: Alice De Sisti, Ilaria Gava e Deborah Zaggia.
Altre 3 Borse di Studio sono state assegnate ai migliori studenti della Facoltà di Ingegneria dell’Università dell’Aquila, ateneo con cui Novaglass ha instaurato una proficua collaborazione dal 2009.

Il Presidente della Commissione Giudicante Prof. Giammatteo, presente a Treviso con la Prof.ssa Monaco, ha accompagnato i 3 vincitori: Fabrizio Iezzi, Simone Sciarra e Matteo Totani.

I premi sono stati consegnati dai titolari Novaglass assieme agli sponsor della Manifestazione:
Freudenberg Politex (Gilberto Faggion), Padana Resine (Gianluca Pradella) e Unipol Assicurazioni (Mario Cadamuro Morgante). Presenti anche i fondatori dell’Azienda Trevigiana e, in rappresentanza di Unindustria Treviso, il Vice Presidente Ennio Bianco ed il Vice Direttore Giampietro Breda.

La serata è proseguita con la Presentazione del Calendario Novaglass 2012 “Verso Samarcanda”. Giunto alla 29^ Edizione, il Calendario è una tradizione irrinunciabile per l’azienda di Salgareda, che anche quest’anno ha saputo raccogliere in dodici mesi la sintesi di un’avventura singolare e coinvolgente. Lucia Balboni, abile conduttrice, ha raccontato il viaggio in motocicletta di Simone Chieregato lungo la Via della Seta, fino a Samarcanda, raccogliendone emozioni e ricordi, che sono diventati il filo conduttore del nuovo, bellissimo Calendario 2012.

Nicola Ruello 
Presidente San Giorgio S.r.l.